I grandi della terra vestono litrico

La storia

1959

Il nome di Litrico è già famoso. Il suo piccolo atelier si riempie di clienti italiani e stranieri; Litrico viene chiamato in tutte le parti del mondo. Là dove si reca, Litrico non solo fa sfilare i suoi capi, ma allaccia sostanziose relazioni d’affari, aprendo importanti varchi alla moda maschile italiana.
Angelo è il primo a firmare un contratto con una grande casa giapponese; ai primi contratti ne seguono altri. Il nome di Litrico è noto in tutta Europa, negli Stati Uniti, in Giappone, nel Sudamerica, in Sudafrica e in Australia.


Moltissimi personaggi famosi si avvicinano ad Angelo e al suo atelier: ad esempio, artisti come Manzù, Carpi, Consagra, D’Orazio, Mastroianni, Caron, Greco, Cagli, Guttuso; poeti come Rafael Alberti, Quasimodo, Ungaretti; direttori d’orchestra come Schippers, Sinopoli, Caracciolo, Pani, Gelmetti; attori, registi, cantanti come Richard Burton, John Houston, Rossano Brazzi, Amedeo Nazzari, Vittorio Gassman, Domenico Modugno; uomini di Stato e politici quali Kennedy, Tito, Perón, Pertini, Nasser, Leskol, Gronchi, Leone, Re Hussein, Eisenhower, Mac Milian, Nixon, Kubitschek, Andreotti, Colombo, Preti, Morlino, Tanassi, Malfatti.

HOMEPAGE - FOOTER - Sartoria Litrico

litricomoda.com